SEMIRIMORCHI PORTACONTAINER TMT

DSC_0020 - file leggero

La ‪#‎TMT‬ realizza anche ‪#‎Semirimorchi‬ ‪#‎PortaContainer‬: possono essere fissi o “allungabili/estendibili” e sono dotati di traverse rinforzate con agganci twist per poter caricare container e casse mobili di svariate misure. I portacontainer estendibili/telescopici sono prevalentemente dei telai con traverse twist , sono molto comodi perchè permettono al telaio di adattarsi al container che si trasporta. Tutti gli “allungabili” si adattano alla cassa tramite un sistema di estrusione dei longheroni che avviene posteriormente e anteriormente frenando il semirimorchio e allungandolo grazie al trattore stradale. Il sistema è generalmente pneumatico con blocchi che vanno a regolare la lunghezza in base alle varie casse/container che si trasportano.

Un Semirimorchio portacontainer è un veicolo privo di motore, destinato ad essere trainato agganciato ad una trattrice stradale e adibito al trasporto di container. La possibilità di essere separato dalla motrice tramite un semplice sistema di sganciamento e riaggancio, ne fa un mezzo versatile e adattabile a diversi mezzi trainanti e ne giustifica la diffusione e il frequente utilizzo, specie nell’ambito dei trasporti intermodali. Tali trasporti prevedono, infatti, un percorso iniziale su strada e il successivo carico del Container su un vagone ferroviario, per essere infine recuperato e trainato a destinazione da un ultimo Trattore stradale. Può essere anche previsto un trasporto via mare ulteriore o alternativo a quello ferroviario, che preveda la parte iniziale e finale del trasporto al traino di un trattore stradale per raggiungere la destinazione definitiva.

Struttura e caratteristiche

La struttura di un semirimorchio portacontainer è costituita da un semplice e robusto telaio con più assi di ruote, l’ultimo dei quali può essere auto-sterzante e quindi in grado di sterzare in maniera automatica seguendo la direzione di marcia impressa dalla motrice all’intero complesso veicolare. In questo caso, a fronte di un aumento di tara, si avranno però una minore usura degli pneumatici ed un più ristretto raggio di svolta. Durante i trasferimenti a vuoto viene utilizzato di frequente il sollevatore per il primo asse, sia al fine di ridurre l’usura degli pneumatici che di ridurre il consumo di carburante, specie quando il veicolo viaggia in condizioni di carico minimo.

Facilità di sganciamento e riaggancio e dotazioni di sicurezza

Nella parte anteriore, il semirimorchio è provvisto di un perno che si aggancia alla ralla del trattore la quale, a sua volta, è dotata di un meccanismo di bloccaggio automatico. Per rendere l’aggancio sicuro, esiste anche una ulteriore leva di bloccaggio manuale che impedisce il distacco accidentale del semirimorchio dall’unità trainante. Due piedi di sostegno vengono utilizzati durante le soste del semirimorchio e vengono retratti tramite appositi meccanismi durante i percorsi su strada. Un semirimorchio portacontainer è privo di qualsiasi allestimento e fornito semplicemente di appositi ancoraggi ai quali poter fissare i più comuni container. Il semirimorchio è soggetto a immatricolazione e targa separata fissa, oltre all’obbligo di apposizione sul retro del veicolo della targa ripetitrice della motrice. Le dimensioni standard sono definite a livello nazionale: variano da paese a paese e sono compatibili con quelle dei più comuni container.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...